Il cambiamento climatico è uno dei problemi più gravi e urgenti che la società e le aziende di oggi devono affrontare. La scienza è chiara: l’impatto è grave e intervenire è fondamentale. 

La necessità di agire contro il cambiamento climatico è una nostra responsabilità, di vitale importanza per il successo a lungo termine della nostra azienda. Per questo motivo, lavoriamo per ridurre il nostro impatto ambientale nell’intera catena del valore. Per sostenere tali impegni, investiamo nell’energia elettrica rinnovabile, definiamo obiettivi pubblici e scientifici per la riduzione delle emissioni di gas serra (GHG) e stiliamo relazioni trasparenti sui nostri progressi. 

Il nostro obiettivo è trasformare l’intera attività per un’economia più circolare e a basse emissioni di carbonio, nonché offrire ai clienti la gamma di prodotti e servizi più sostenibile per consentire loro di lavorare al meglio con un impatto ambientale inferiore. I nostri sforzi comprendono lo sviluppo di soluzioni che mantengono i materiali in uso al loro più alto stato di valore per il maggior tempo possibile, assicurando quindi che i materiali nei nostri prodotti siano adeguatamente riutilizzati a fine vita, e passando dalle vendite di prodotti transazionali ai modelli di servizio. 

I materiali, la produzione, il trasporto e l’utilizzo dei prodotti HP rappresentano il 98% del carbon footprint della nostra catena del valore. L’attuazione dei principi di progettazione sostenibile nella nostra gamma di prodotti è fondamentale per ridurre il nostro footprint, ma anche per assicurare prestazioni migliori ai clienti e per giovare al pianeta, alle persone e alle comunità di tutto il mondo.

Per mezzo della nostra valutazione della sostenibilità, definiamo i requisiti per i nostri fornitori di produzione. Nel corso dell’anno la valutazione della sostenibilità è stata applicata a quasi il 60% dei nostri fornitori di produzione per spesa. Periodicamente alziamo le nostre aspettative per motivare il miglioramento costante. Nel 2018 abbiamo aggiornato i nostri criteri di gestione ambientale dei fornitori per includere obiettivi scientifici di riduzione delle emissioni di gas serra e la verifica di terze parti delle emissioni di gas serra, nonché la comunicazione trasparente delle informazioni ambientali più importanti, tra cui emissioni di gas serra, consumo di energia e utilizzo di fonti rinnovabili. Nel 2019 aggiungeremo altri fornitori al nostro processo di valutazione per ampliare ulteriormente il nostro coinvolgimento nella supply chain. 

Nel corso dell’anno, con l’aiuto di CDP, abbiamo tenuto un webinar per istruire i fornitori sulla scienza del clima, sugli obiettivi scientifici e sulle nostre aspettative in questo ambito. Insieme ad altre aziende che si occupano di tecnologia abbiamo organizzato una giornata di formazione per aiutare i fornitori a comprendere i cambiamenti legati all’ambiente apportati al Codice di condotta RBA (Responsible Business Alliance), tra cui quelli relativi alle emissioni di gas serra.

Nel 2018 abbiamo completato un progetto pilota di tre anni del programma di gestione strategica della politica energetica, in collaborazione con Natural Resources Defense Council (NRDC), il National Institute of Standardization cinese, le agenzie locali e i fornitori di Suzhou. Durante questa iniziativa abbiamo collaborato con i fornitori per migliorare le loro attività, la tecnologia, i processi di miglioramento continuo e la gestione dell’energia nel suo complesso, nonché per stabilire le migliori pratiche e le linee guida nazionali per la gestione dell’energia nelle strutture nel vastissimo settore IT della Cina. Due fornitori HP partecipanti al programma hanno riferito un risparmio annuo combinato di oltre 7.000 tonnellate di CO2e, 500.000 metri cubi d’acqua e oltre 1 milione di dollari.

Il nostro programma per l’efficienza energetica (EEP) in Cina e nel sud-est asiatico, attuato in collaborazione con ONG quali BSR, World Resources Institute e WWF, aiuta i fornitori a migliorare le loro capacità, individuare modi per migliorare l’efficienza energetica e valutare l’uso di energia da fonti rinnovabili. Dal 2010, i partecipanti a questi programmi hanno risparmiato nel complesso 98 milioni di dollari (7 milioni nel 2018) di costi legati alla sola energia elettrica.

Chiediamo ai fornitori dei servizi di trasporto dei nostri di prodotti di utilizzare il quadro per le emissioni della logistica globale, che abbiamo contribuito a sviluppare nel 2016 insieme al Global Logistics Emissions Council, per standardizzare il calcolo delle emissioni. Per favorire il progresso nel settore e oltre, stiamo collaborando con Clean Cargo Working Group, Green Freight Asia, International Air Transport Association, United Nations Climate & Clean Air Coalition e il programma SmartWay della U.S. Environmental Protection Agency (EPA). Continuiamo a servirci dei partner SmartWay per il 100% dei nostri prodotti spediti tramite camion negli Stati Uniti e in Canada. Il programma migliora l’efficienza del trasporto stradale e riduce le emissioni di gas serra.

L’energia consumata dai nostri prodotti durante l’uso è uno dei fattori che contribuisce maggiormente al nostro carbon and water footprint. Utilizziamo diversi parametri per valutare il progresso e migliorare. Dal 2010, il consumo energetico dei nostri prodotti per sistemi personali è sceso in media del 44%, nonostante l’aumento generale della domanda di energia del software avvenuto in quel periodo. Tra questi abbiamo osservato riduzioni medie del consumo di energia pari al 47% nei desktop, al 34% nei notebook e al 30% nelle workstation1. Nello stesso periodo abbiamo inoltre ridotto il consumo energetico della nostra gamma HP LaserJet in media del 56%2 e della gamma HP InkJet in media del 20%3

I principali fattori chiave del 2018 sono, tra gli altri, i seguenti:

  • Sistemi personali: i miglioramenti continui al design, anche per mezzo di alimentatori e CPU più efficienti, e il passaggio ai desktop Small Form Factor hanno contribuito alla riduzione continuativa del consumo energetico tipico dei nostri desktop, notebook e workstation.
  • Stampa: continuiamo a migliorare l’efficienza energetica dei nostri prodotti LaserJet. Consultare la sezione Stampa per privati e professionisti. Altri fattori relativi al 2018 sono il miglioramento dei dati relativi al consumo energetico delle stampanti LaserJet e a getto d’inchiostro, il passaggio a modelli più efficienti nella gamma di stampanti a getto d’inchiostro e la consegna di un maggior numero di macchine da stampa a bobina PageWide, con tassi di duplexing elevati.

Nel rispetto della strategia di HP per i materiali, stiamo spingendo verso un modello circolare di produzione e consumo, che utilizzi i materiali in modo efficiente e responsabile, mantenendoli in uso il più a lungo possibile e riciclando e riutilizzando i prodotti a fine vita. HP è uno dei firmatari dell’Ellen MacArthur Foundation New Plastics Economy Global Commitment per l’eliminazione dell’inquinamento da plastica alla fonte. I tre principi chiave di questo quadro (eliminare, innovare e rimettere in circolo) sono alla base della nostra strategia di utilizzo dei materiali, della carta e degli imballaggi.

Siamo fornitori e consumatori di materiali recuperati e incorporiamo quantità crescenti di contenuti riciclati e riciclabili nei nuovi prodotti HP. In questo modo possiamo accelerare lo sviluppo dei mercati dei materiali recuperati in tutto il mondo, sostenendo il progresso verso un’economia circolare.

Utilizziamo vari tipi di plastica riciclata dal programma HP Planet Partners per produrre nuove cartucce d’inchiostro e toner HP. Nel 2018 abbiamo prodotto oltre 4,2 miliardi di cartucce di inchiostro e toner HP utilizzando nel complesso oltre 107.000 tonnellate di plastica riciclata. Abbiamo riutilizzato 830 milioni di cartucce HP, nonché 101 milioni di appendiabiti e 4,37 miliardi di bottiglie di plastica (dati stimati), tenendo questi materiali lontano dalle discariche.

Continuiamo a utilizzare la plastica riciclata (RCP) nei nostri sistemi personali e nelle nostre stampanti (per un totale di 13.150 tonnellate nel 2018).

Aiutiamo i clienti a stampare in maniera più sostenibile attraverso una fornitura responsabile della carta che vendiamo, facilitando un uso più efficiente della carta e collaborando con l’industria cartaria per incoraggiare l’adozione delle migliori pratiche. Nella nostra attività, applichiamo questi principi attraverso la nostra politica forestale “Environmentally Preferable Paper Policy”, la prima pubblicata da un’azienda del settore IT. Chiediamo ai nostri fornitori e licenziatari di attenersi a questa politica per la carta e gli imballaggi da loro forniti.

Continuiamo a preferire la fibra di carta certificata da Forest Stewardship Council® (FSC®), se disponibile. Adottiamo anche la certificazione Programme for the Endorsement of Forest Certification (PEFC) o i regimi di certificazione nazionali pertinenti, se conformi alla nostra politica sulla carta. Collaboriamo con WWF Global Forest & Trade Network (GFTN) - North America, FSC e i nostri fornitori per stabilire la fonte delle fibre vergini e per aumentare la quantità di fibra certificata.

La carta utilizzata dai nostri clienti nei prodotti HP rappresenta circa il 21% del nostro carbon footprint e il 35% del nostro water footprint. Aiutiamo i clienti a stampare in modo più responsabile progettando stampanti e software per ottimizzare l’uso della carta, scegliendo la stampa fronte/retro come impostazione predefinita per molti parchi stampanti, riducendo lo spreco di carta attraverso HP Managed Print Services e migliorando la riciclabilità della carta attraverso lo sviluppo di soluzioni per la disinchiostrazione dei fogli. 

Nel 2016 abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di “deforestazione zero” per la carta a marchio HP, derivata interamente da fonti certificate e riciclati4. Nel 2018 la quantità di fibra certificata - FSC nella carta a marchio HP ha continuato a superare il 55% del peso.

Per ulteriori informazioni sulla nostra strategia per il clima e sui nostri impegni di collaborazione, consultare il Rapporto sull’impatto sostenibile di HP all’indirizzo: www.hp.com/go/report.


1 Il consumo energetico medio dei prodotti HP è stato stimato annualmente tra il 2010 e il 2018 utilizzando linee di prodotti ad alto volume rappresentative del volume complessivo dei prodotti forniti. Le linee di prodotti per sistemi personali ad alto volume comprendono computer desktop e notebook, tablet, All-in-One, workstation, Thin Client e monitor. 

2 Il consumo energetico medio (basato sul consumo di energia (TEC) del programma ENERGY STAR®) dei prodotti HP è stato stimato annualmente tra il 2010 e il 2018 utilizzando linee di prodotti ad alto volume rappresentative del volume complessivo dei prodotti forniti.

3 Il consumo energetico medio (nella modalità di sospensione) dei prodotti HP di nuova introduzione è stato stimato annualmente tra il 2010 e il 2018 utilizzando linee di prodotti ad alto volume rappresentative del volume complessivo dei prodotti forniti. Le linee di prodotti ad alto volume comprendono le stampanti HP a getto d’inchiostro ed escludono le stampanti a getto d’inchiostro PageWide e le stampanti per grandi formati.

4 Meno del 2% della carta, per tonnellaggio, non dispone di un’etichetta di certificazione ma è prodotta con fibra di carta certificata. La fibra riciclata per i prodotti cartacei è inclusa nel valore certificato da FSC.