HP si è assunta l’impegno a lungo termine di garantire la protezione di tutti i lavoratori della propria catena di fornitura e lavora costantemente per mantenerlo. Il nostro impegno nel contrastare il lavoro forzato nella catena di fornitura è stato riconosciuto da:


  • KnowTheChain: HP si è classificata seconda nel 2020 tra le aziende ICT del suo benchmark (Informazione e Tecnologia di comunicazione). Le aziende sono state valutate in base a sette categorie: impegno e governance, tracciabilità e valutazione dei rischi, pratiche di acquisto, selezione del personale, voce dei lavoratori, monitoraggio e misure correttive. 
  • EcoVadis: HP ha ricevuto una Platino di EcoVadis valutazione in merito alla responsabilità sociale d’impresa nel 2020 (valida fino al 21 settembre). HP si è classificata per l’undicesima volta consecutiva nel primo 1% dei fornitori con la valutazione migliore in termini di responsabilità sociale d’impresa sia tra le aziende produttrici di computer e periferiche che tra quelle di tutti i settori. Questo sistema di valutazione esamina e confronta le prestazioni di un’azienda in materia di ambiente, pratiche di lavoro, pratiche commerciali eque e fornitori. 
  • Supply Chain Top 25 List di Gartner: HP è risultata essere tra le migliori aziende al mondo nella gestione della propria catena di fornitura, guadagnandosi il 12° posto nella classifica Supply Chain Top 25 2020 di Gartner. La classifica di Gartner include le aziende con catene di fornitura dalle prestazioni commerciali eccezionali e che, al contempo, mostrano un forte impegno verso la responsabilità sociale d’impresa. 
  • Global 100 Most Sustainable Corporations in the World 2021: HP si è piazzata al 50° posto in questa classifica annuale compilata da Corporate Knights, una società canadese di media e ricerca. 
  • HP ha ricevuto il riconoscimento SmartWay Excellence Award per il 7° anno consecutivo. I riconoscimenti, assegnati dalla U.S. Environmental Protection Agency (EPA), premiano le aziende che dimostrano leadership e innovazione in termini di riduzione dell'impatto ambientale delle proprie supply chain. 


Nel 2002, HP è stata la prima azienda del settore IT a pubblicare un Codice di condotta dei fornitori. Il Codice di condotta della catena di fornitura di HP ha esteso la capacità dell’azienda di gestire la catena di fornitura più complessa del settore IT e di implementare sistemi per ottenere una conformità duratura agli standard sociali e ambientali. Tra i requisiti del Codice di condotta dei fornitori di HP e degli standard del lavoro specializzato richiediamo ai fornitori di sviluppare politiche e procedure adeguate e di fornire la documentazione relativa per aderire ai nostri requisiti e a qualsiasi legge e normativa applicabile, comprese quelle che vietano il lavoro forzato e il traffico di esseri umani. Verifichiamo l’esistenza e il mantenimento di questi sistemi di gestione attraverso il nostro programma di audit.


Per assicurarci di ridurre al minimo l’impatto sociale e ambientale delle pratiche adottate nella nostra catena di fornitura a livello mondiale, abbiamo: 


  • Adottato l’uso del nuovo codice di condotta dei produttori di dispositivi elettrici, che sancisce le aspettative di HP in materia di lavoro, diritti umani, salute, sicurezza, ambiente ed etica dei fornitori.
  • Rafforzato il nostro contratto con i fornitori e gli accordi di acquisto per riflettere le nostre nuove aspettative. 
  • Comunicato il nostro processo di monitoraggio della conformità alla Politica di responsabilità sociale e ambientale (SER). 
  • Condotto audit relativi alle strutture dei nostri fornitori. 
  • Sviluppato requisiti per la creazione di rapporti sulle prestazioni dei fornitori e le azioni correttive per le non conformità. 
  • Dedicato maggiore spazio ai risultati della conformità alle pratiche SER della catena di fornitura nel rapporto annuale sulla sostenibilità di HP.  


Ulteriori dettagli su come garantiamo le prestazioni nella nostra catena di fornitura 


HP chiede a tutti i suoi fornitori di beni e servizi di conformarsi al Codice di condotta dei fornitori di HP e agli standard correlati. Inoltre, i nostri fornitori devono trasmettere questi requisiti ai loro fornitori di livello successivo e monitorarne la conformità. Il Codice di condotta dei fornitori di HP e gli standard correlati sono disponibili sul nostro sito web relativo ai requisiti di sostenibilità dei fornitori.


  • Valutazioni del rischio: le valutazioni del rischio ci aiutano a stabilire le priorità con i fornitori in merito ai principi del nostro programma di responsabilità della catena di fornitura. I fornitori completano anche un questionario di autovalutazione per aiutarci a identificare i rischi legati alle prestazioni di sostenibilità. 
  • Sviluppo delle competenze: attraverso programmi e partnership con organizzazioni non governative (ONG), partner per la formazione, organizzazioni governative e fornitori, aiutiamo la dirigenza e i lavoratori a migliorare le prestazioni in fatto di sostenibilità. 
  • Monitoraggio delle prestazioni: misuriamo le prestazioni dei fornitori per comprendere i problemi e identificare le tendenze tra la nostra base di fornitori. Monitoriamo i problemi e le tendenze dei fornitori attraverso il nostro programma di garanzia di qualità, che comprende sia audit completi utilizzando il Codice di condotta dei fornitori di HP, sia valutazioni per specifiche aree ad alto rischio, come l’impiego di lavoratori migranti stranieri. Ci serviamo anche del monitoraggio degli indicatori di prestazione chiave (KPI) dei fornitori per raccogliere dati su questioni fondamentali, come le ore di lavoro e l’impiego di studenti lavoratori. Dopo il monitoraggio, puntiamo a migliorare le prestazioni approvando i piani di azione correttiva sviluppati dai fornitori. 
  • Azione e misura correttiva: HP richiede ai fornitori di elaborare un piano d'azione correttivo dettagliato che affronti tutte le non conformità identificate (tranne gli elementi a tolleranza zero, che sono trattati in modo indipendente) entro 30 giorni dal ricevimento del report relativo all'audit del sito. Esaminiamo questi piani e richiediamo rapporti trimestrali per monitorare i progressi e il successivo superamento delle non conformità. Effettuiamo inoltre audit di follow-up per garantire che tutte le non conformità siano state risolte. Quando i progressi non sono adeguati, interveniamo per aiutare a creare un piano più efficace.
  • Scheda di valutazione della sostenibilità: i fornitori ricevono un punteggio che comprende le prestazioni risultanti dall'audit (60% del punteggio totale), il report ambientale (13%), la divulgazione dei minerali provenienti da zone di conflitto (6%) e altri temi sociali e ambientali (21%). I fornitori discutono della propria scheda di valutazione con HP nell’ambito delle normali valutazioni delle prestazioni commerciali in base alle quali viene deciso il volume di affari su base continua. 


La scheda di valutazione funge da incentivo per i fornitori, che vengono motivati a migliorare il proprio punteggio di gestione generale. I fornitori con prestazioni di sostenibilità elevate hanno opportunità migliori di ampliare il proprio business esistente o ottenerne di nuovo. I fornitori con prestazioni di sostenibilità scadenti rischiano di vedere ridotte le proprie opportunità di business. Nel 2020 abbiamo aggiornato la nostra scheda di valutazione dei fornitori, il che ha comportato per alcuni di loro una riduzione di punteggio. Tra le novità, sono stati introdotti ulteriori criteri ambientali e una ponderazione modificata per privilegiare il miglioramento continuo, mentre è stata mantenuta l’attenzione sulla conformità nelle aree tematiche principali. Nel corso dell’anno, abbiamo anche aumentato le soglie per i livelli Preferito e Accettabile al fine di aumentare le aspettative prestazionali. La scheda di valutazione è stata applicata ai fornitori che hanno rappresentato il 76% della nostra spesa di produzione nel 2020.


  • Coinvolgimento delle parti interessate: HP coopera con un’ampia gamma di parti interessate, compresi i lavoratori (attraverso colloqui, sondaggi, programmi di sviluppo delle competenze e il nostro sistema di segnalazione dei problemi etici), gli organismi industriali, i governi, gli investitori socialmente responsabili (SRI) e le organizzazioni non governative (ONG) per indagare e comprendere meglio le questioni di maggior preoccupazione che riguardano la sostenibilità della nostra supply chain. Il coinvolgimento delle parti interessate rappresenta un passo cruciale per una risposta coordinata ed efficace a importanti sfide umane e ambientali. Coinvolgiamo le parti interessate principali in progetti aventi come tematiche l’approvvigionamento responsabile, i dati e gli obiettivi ambientali, i minerali provenienti da zone di conflitto, i salari equi e la schiavitù moderna. Le ONG locali dispongono delle competenze linguistiche e della sensibilità culturale per instaurare fiducia e un rapporto positivo e produttivo con i fornitori


Nella selezione e nel mantenimento di fornitori qualificati, HP assegna la preferenza a quelli che soddisfano o superano le sue aspettative. Maggiori informazioni sono disponibili nelle Politiche e standard della catena di fornitura.