Diversità e inclusione sono concetti presenti in tutto ciò che facciamo e il nostro impegno a garantirne l’applicazione si estende oltre i nostri dipendenti e fornitori. Attraverso le decisioni di acquisto e le relazioni commerciali, promuoviamo maggiori opportunità, uguaglianza e rappresentanza in tutta la nostra catena di fornitura e nelle comunità in cui viviamo, lavoriamo e svolgiamo il nostro business. Prospettive ed esperienze diverse guidano l’innovazione, fortificano il nostro business e rafforzano le economie locali. 

L’impegno di HP nel promuovere opportunità e uguaglianza per il nostro personale si estende alle relazioni con i nostri partner commerciali e fornitori. Nell’ambito di questo impegno, orientiamo le decisioni di acquisto al miglioramento della rappresentanza delle donne e delle minoranze all’interno della nostra catena di fornitura. Così come i nostri dipendenti, anche fornitori diversi offrono prospettive ed esperienze che promuovono l’innovazione, rafforzano il nostro business e consolidano le comunità e le economie locali. 

Incoraggiamo le piccole imprese e le società possedute da donne, minoranze, veterani, veterani disabili, individui LGBTQ+ e individui aborigeni o indigeni a proporsi per ottenere opportunità commerciali da HP. 

Nel 2020, negli Stati Uniti abbiamo effettuato acquisti per 370 milioni di dollari da piccole imprese, 100 milioni di dollari da imprese appartenenti a minoranze e 103 milioni di dollari da imprese di proprietà di donne.1 Nel corso dell’anno, il nostro programma di promozione della diversità dei fornitori negli Stati Uniti ha avuto un impatto economico complessivo di circa 1 miliardo di dollari.

Nel 2020 abbiamo continuato a sviluppare il nostro programma di diversità dei fornitori negli Stati Uniti. Per accelerare i nostri sforzi, lavoriamo con il National Minority Supplier Development Council (NMSDC), il Georgia Minority Supplier Development Council, il Women’s Business Enterprise National Council e gruppi di settore come tech: Scale. 

A settembre 2020 abbiamo sottoscritto l’impegno NMSDC “In This Together” e sponsorizzato programmi per investire in imprese appartenenti a minoranze che stanno cercando di risollevarsi dal COVID-19, oltre a coalizioni per aiutare a sradicare i divari di ricchezza e di accesso al capitale di avviamento tra le etnie. Abbiamo anche partecipato alla tavola rotonda sulla diversità dei fornitori promossa dal comitato per le piccole imprese della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti in cui si è discusso delle modalità per sostenere e coinvolgere i fornitori appartenenti a minoranze. Il nostro lavoro a sostegno delle imprese di proprietà dei veterani degli Stati Uniti ci ha consentito di ottenere un posto nella lista Military Friendly® 2020 Supplier Diversity.

Nel giugno 2020 abbiamo lanciato la task force HP per l’uguaglianza razziale e la giustizia sociale e ci siamo impegnati a sostenere lo sviluppo economico delle aziende americane di proprietà di afroamericani aumentando la spesa per gli acquisti da queste aziende. Attraverso politiche, programmi e sponsorizzazioni esecutive aiuteremo questi fornitori a sviluppare relazioni con HP, al fine di aiutarli a rafforzare le proprie attività e a generare potere economico. Il nostro obiettivo è quello di destinare a fornitori afroamericani il 10% della spesa per la promozione della diversità tra i fornitori HP negli Stati Uniti entro il 2022.


Aspettative nei confronti dei fornitor

Per fare in modo che la partecipazione al progresso riguardi tutta la catena di fornitura, HP ha fissato con i propri fornitori di servizi negli Stati Uniti un’aspettativa di spesa per lavori subappaltati e/o acquistati per conto di HP di almeno il 10% da imprese rappresentanti la diversità. Per rafforzare il focus sull’uguaglianza razziale del programma, i principali fornitori che subappaltano lavori per conto di HP negli Stati Uniti devono effettuare almeno il 5% degli acquisti da imprese afroamericane certificate. Nel 2020, attraverso questo programma, la nostra spesa indiretta allocabile2 per i servizi offerti da fornitori rappresentanti la diversità è stata di oltre 300 milioni di dollari.


Per aumentare la diversità della forza lavoro dei nostri fornitori, chiediamo ai principali fornitori di servizi negli Stati Uniti con 10 o più dipendenti di attuare iniziative per promuovere la diversità e reclutare, attrarre e assumere dipendenti appartenenti a minoranze, con l’obiettivo che almeno il 10% degli account manager dei fornitori HP siano afroamericani entro il 2022. Tale quota si basa sui programmi con i fornitori e i partner di marketing e legali descritti di seguito. 


Miglioramento degli standard e delle pratiche in tutto il settore del marketing

Incoraggiamo i nostri fornitori e partner a dare priorità alla diversità e all’inclusione nelle loro operazioni. Nel 2016, abbiamo esortato le nostre cinque principali agenzie di marketing con sede negli Stati Uniti ad aumentare significativamente il numero di donne e minoranze statunitensi nei ruoli di punta inerenti alla pianificazione creativa e strategica all’interno dei team degli account HP. Nel corso del 2020 abbiamo riscontrato un miglioramento significativo rispetto al 2019 in termini di minoranze sottorappresentate impiegate sia nei team di account HP sia in ruoli non di account. Anche in futuro continueremo a esortare i nostri partner delle agenzie di marketing a identificare i gruppi sottorappresentati per impostare obiettivi specifici, piani e misurazioni che aiutino ad aumentare il numero di talenti creativi rappresentanti la diversità nell’account HP e nei ruoli di leadership senior.


Promozione della diversità con i nostri partner legali

Anche il nostro dipartimento legale si concentra sulla promozione della diversità all’interno dei nostri studi legali partner statunitensi e trattiene fino al 10% di tutte le spese fatturate da quegli studi che non riescono a soddisfare o superare il numero di personale minimo appartenente a minoranze impiegato nei lavori commissionati da HP. 

Agli studi legali viene chiesto di includere nello staff almeno una minoranza sottorappresentata o una donna e un avvocato rappresentante una minoranza etnica o razziale e che ognuno di essi svolga almeno il 10% delle ore fatturabili sul business HP. Le aziende devono tenere traccia e condividere trimestralmente i dati relativi alla conformità. Alla fine del 2020, il 93% delle imprese coinvolte ha soddisfatto i requisiti, rispetto al 46% dell’inizio del 2017, quando questa iniziativa è stata lanciata. 

Complessivamente, l’83% dei team di consulenti esterni di HP era guidato da un partner appartenente a una minoranza alla fine del 2020, rispetto al 46% del 2017.


Supporto della diversità nel settore finanziario  

Nel 2020, il dipartimento della tesoreria di HP ha ampliato la portata delle sue iniziative sulla diversità puntando a sostenere una maggiore diversità nel settore finanziario e a diversificare la base degli investitori e le competenze bancarie di HP. Il modello Banca di HP, lo strumento con cui HP classifica e dà priorità ai potenziali partner bancari, include un sondaggio annuale che si concentra sulla diversità all’interno della banca (o delle banche) in generale e dei team che servono HP. La classifica che deriva da questo modello rappresenta un fattore importante nelle decisioni di allocazione della liquidità. Nel 2020, HP ha collaborato con banche di proprietà di neri, latini, donne, veterani e disabili per la distribuzione di 100 milioni di dollari in obbligazioni come parte dell’offerta inaugurale di obbligazioni di HP. 

Nel corso del 2020, HP ha anche nominato un’azienda di proprietà di donne di colore per l’esecuzione del riacquisto di quantità rilevanti di azioni e ha continuato a lavorare con un’azienda rappresentante una minoranza come dealer, uno di un gruppo ristretto, di carta commerciale (prestito a breve termine).


Sostenimento dello sviluppo economico in Sudafrica 

In Sudafrica, sosteniamo iniziative di Broad-Based Black Economic Empowerment (B-BBEE) attraverso i nostri acquisti di forniture, promuovendo la distribuzione della ricchezza tra un ampio spettro di gruppi svantaggiati. Durante il 2020 abbiamo speso:3



• 185,2 milioni di Rand (11,2 milioni di dollari) per acquisti da tutte le imprese conformi al B-BBEE (+10% e 84,8% della spesa totale di HP per i fornitori in Sudafrica nel 2020). 

• 133,6 milioni di Rand (8,1 milioni di dollari) per acquisti da grandi imprese conformi al B-BBEE (+8% e 61,1% della spesa totale). 

• 51,6 milioni di Rand (3,1 milioni di dollari) per acquisti da piccole e medie imprese (+16% e 23,6% della spesa totale). 

• 103,6 milioni di Rand (6,3 milioni di dollari) per acquisti da aziende con almeno il 51% della proprietà in mano a individui di colore (-9% e 47,4% della spesa totale). 

• 39,4 milioni di Rand (2,4 milioni di dollari) per acquisti da aziende con almeno il 30% della proprietà in mano a donne di colore (-15% e 18% della spesa totale). 

• 18,2 milioni di Rand (1,1 milioni di dollari) per acquisti da imprese possedute da giovani o da individui con disabilità (+14% e 8,3% della spesa totale). Nel 2020, HP è stata inserita al Livello 1 superiore, il livello massimo, per il suo contributo al B-BBEE in Sudafrica, che misura la performance dell’azienda in questo settore.



1 I dati si riferiscono ai 12 mesi fino al 30 settembre dell’anno indicato. Le cifre si riferiscono agli acquisti negli Stati Uniti e a Porto Rico da imprese con sede negli Stati Uniti. I fornitori sono classificati come di proprietà di una minoranza o di una donna, non di entrambe. Queste categorie includono imprese di tutte le dimensioni. 


2 I costi indiretti allocabili vengono calcolati in base alla spesa che i fornitori destinano a fornitori rappresentanti la diversità e al loro volume di affari con HP (in dollari) rispetto alle loro entrate totali. 


3 Le categorie “imprese di grandi dimensioni conformi al B-BBEE” e “piccole e medie imprese” possono sovrapporsi nel caso di imprese con almeno il 51% di proprietà in mano a individui di colore, imprese con almeno il 30% di proprietà in mano a donne di colore, imprese di proprietà di giovani e imprese di proprietà di persone con disabilità. Di conseguenza, in alcuni casi, i costi possono essere conteggiati più di una volta. Le variazioni percentuali indicate sono rispetto al 2019 e si basano sul Rand sudafricano.