Sì. I nostri fornitori specializzati nel campo del riutilizzo e del riciclo sono tenuti a seguire tecniche di lavorazione ecologicamente responsabili e a rispettare pienamente le normative vigenti. In generale, i fornitori devono conseguire una certificazione di terze parti (R2, e-Stewards o WEEELABEX). Se un venditore non dispone della certificazione, HP si occupa direttamente dell’audit. Commissioniamo inoltre audit di terze parti per monitorare la conformità dei fornitori ai nostri standard elevati e garantire che gli articoli restituiti siano trattati in modo appropriato. Stipuliamo i contratti con Environmental Resources Management (ERM) per verificare la conformità dei nostri fornitori ai seguenti standard e politiche: 

Gli audit valutano le prassi ambientali, sanitarie e di sicurezza e le prestazioni dei fornitori, assicurando che non vi siano “fughe” di materiali verso strutture esterne alla nostra rete di fornitori approvati. I fornitori per i quali vengono identificati problemi di conformità devono presentare piani di azioni correttive entro 30 giorni e risolvere i problemi entro 90 giorni. In casi estremi, cesseremo il rapporto commerciale con i fornitori che non assicurano una trasparenza sufficiente o non intendono apportare i cambiamenti da noi richiesti. 

Per ulteriori informazioni, visitare www.hp.com/go/report_productssolutions.